Chiesa di San Lorenzo in Damaso

Chiesa San Lorenzo in Damaso

 

Roma - Piazza della Cancelleria o Corso Vittorio Emanuele II

san lorenzo in damaso

San Lorenzo in Damaso è una chiesa quasi invisible perché inglobata nel palazzo della Cancelleria, eppure deve la sua origine a papa Damaso ovvero il primo ad attribuirsi il titolo di Pontefice Massimo.
La primitiva chiesa è stata scoperta alcuni metri al lato dell'attuale, spostata a causa della costruzione del palazzo che la ingloba, intorno alla fine del XVI secolo.

San Lorenzo in Damaso ha conosciuto varie ristrutturazioni anche perché nel 1798 le truppe francesi durante la prima repubblica romana la trasformarono in scuderia.
L'entrata principale sarebbe in Via V. Emanuele II ma entrando da Piazza della Cancelleria si accede al quadriportico attraverso il bel portale opera del Vignola (1507), appena alla destra dell'ingresso monumento ad A. Valtrini opera del Bernini, ai lati della navata trasversa due cappelle, a sinistra la cappella del S.S. sacramento e delle piaghe, opera di Ludovico Rusconi Sassi (1732-36) ed a destra la cappella Ruffo con la fonte battesimale.
Nella seconda navata transversa addossate a due pilastri è possibile vedere due sculture di Stefano Maderno: a destra San Carlo Borromeo ed a sinistra San Francesco Saverio.
Varcate le due navate transverse che formano il quadriportico si accede alla navata centrale (foto ingrandibile sotto al titolo), da notare che le finestre sono solo sulla parte sinistra, questo rende la chiesa poco luminosa, ad ogni modo la parte destra e la controffacciata mostrano parti affrescate in luogo delle finestre.
Nell'abside, entro tre tondi le figure della Carità, Fede e Speranza, in basso dietro l'altare maggiore, pala raffigurante l'incoronazione di Maria, i Ss. Pietro; Paolo; Lorenzo; Damaso ed il martirio di S. Lorenzo, opera di Federico Zuccari.
Sull'altare maggiore baldacchino di V. Vespignani autore anche delle decorazioni dell'intera navata centrale.

madonna grottapinta

 

In fondo alla navata sinistra cappella del Sacramento concepita da Pietro da Cortona, sull'altare la preziosa immagine della Vergine di Grottapinta originaria del XII secolo e trasferita qui nel 1465 dalla vicina chiesa di S. Maria di Grottapinta. (foto ingrandibile a sinistra)
In fondo alla navata destra cappella della Madonna di Pompei, tornando indietro nella navata destra c'è l'ottocentesca cappella del Sacro Cuore col monumento a P. Rossi e poco oltre la cappella del Crocifisso (chiusa a vetrate) in cui si staglia un prezioso crocifisso ligneo del trecento.
In tutta la chiesa, oltre alle già citate opere scultoree, è possibile vedere notevoli monumenti funebri ad opera di svariati artisti.

Tags: Roma chiesa San Lorenzo in Damaso

tags: Roma chiesa Lorenzo Damaso Bernini Roma chiesa Lorenzo Damaso Bernini Roma chiesa Lorenzo Damaso Bernini Roma chiesa Lorenzo Damaso Bernini Roma chiesa Lorenzo Damaso Bernini Roma chiesa Lorenzo Damaso Bernini Roma chiesa Lorenzo Damaso Bernini Roma chiesa Lorenzo Damaso Bernini

Chiese di Roma