Da Termini al Pincio - pag. 2

mappa itinerario termini pincio

Dalla fontana delle Naiadi guardando verso le mura delle terme notiamo l'ingresso atipico (per una chiesa) della basilica di
Santa Maria degli Angeli e dei Martiri, la chiesa occupa il tepidarium e buona parte delle antiche terme, fu edificata nel 1561 per volere di Papa Pio IV° su progetto di Michelangelo che per eliminare l'umidità presente, rialzò il pavimento di quasi 2 metri, infatti le basi visibili delle 8 colonne preesistenti furono inserite a posteriori in modo da rifinirle ma in realtà non le sorreggono affatto perché queste poggiano sull'antico ed ormai ricoperto pavimento.

meridiana

Oltre alla funzione spirituale, alla quale dobbiamo sempre prestare la massima attenzione visitando ogni chiesa ed alla maestosa architettura, la chiesa rapisce l'interesse del visitatore per mezzo della grande meridiana voluta da Papa clemente XI°: essa è una lunga linea di bronzo incastonata nel pavimento della crociera, venne fatta costruire per scopo ornamentale ma anche per calcolare esattamente la data della Pasqua (1° domenica dopo il plenilunio che segue l'equinozio di primavera)

Usciti dalla chiesa possiamo vedere bene l'emiciclo ripreso dall'architettura dell'antica esedra delle terme che forma Piazza della Repubblica dal cui centro parte Via Nazionale, strada con molti negozi che però evitiamo per dirigerci verso destra ovvero a piazza Esedra, quì in una delle antiche absidi termali c'è una delle tre sedi che compongono il Museo Nazionale Romano, proseguendo arriviamo in piazza san Bernardo alle Terme dove osservando dall'esterno l'omonima chiesa si può facilmente capire che è stata realizzata in una cisterna delle terme, dall'interno infatti si nota l'assenza di finestre ed il foro sommitale che in origine serviva per ricevere l'acqua piovana.

Altri quattro passi e ci troviamo davanti alla bella chiesa di Santa Susanna (completamente affrescata) ed alla Fontana del Mosè: questa fontana è la mostra dell'acquedotto felice, molto monumentale ma con un difetto che salta subito agli occhi....il Mosè sembra una inquieta sentinella relegata per punizione in una stretta garitta! alcuni la definiscono "la più brutta fontana di Roma", attraversata la strada a sinistra c'è l'ingresso alla bellissima chiesa di
S. Maria della Vittoria molto decorata e con all'interno una famosa scultura del Bernini: "Santa Teresa trafitta dall'amore di Dio"

quattro fontane roma


Scendiamo lungo via di XX Settembre fino ad arrivare all'incrocio con via delle Quattro Fontane nome preso dalle 4 fontane (foto sopra) sistemate agli angoli dell'incrocio, sebbene non siano poi tanto apprezzate dai turisti è bene sapere che nessun incrocio al mondo vanta una simile disposizione architettonica.
Inoltre proprio in un angolo dell'incrocio, impossibile da non vedere, c'è un altro gioiello architettonico del Borromini:
la chiesa di San Carlo alle quattro fontane.

Continua >>>

Pagine: [1] 2 [3] | Condividi |

 

Luoghi ed opere di interesse turistico visitati in questo itinerario:
ROMA da Termini al Pincio:

1- Piazza della Repubblica - chiesa di Santa maria degli Angeli, Terme di Diocleziano, Fontana delle Naiadi;
2- Largo di Santa Susanna - Chiesa di Santa Susanna, chiesa di San Bernardo alle Terme, Fontana del Mosè, chiesa di S. Maria della Vittoria;
3- Via delle Quattro Fontane: fontana Arno, fontana Giunone, fontana Tevere, fontana Fedeltà, chiesa di San Carlino alle quattro fontane